sabato 24 aprile 2010

Mendicanti con bambini: a chi rivolgersi

Riporto il numero verde della Sala Operativa Sociale del Comune di Roma a cui segnalare mendicanti con bambini.

Tempo fa ho segnalato una donna che chiedeva l'elemosina con un neonato al freddo dell'inverno su Via Veneto. In quell'occasione la Polizia Municipale è intervenuta tempestivamente e le è stata offerta ospitalità in una casa famiglia. La donna, che era di nazionalità rumena e abitava in un campo nomade, ha però rifiutato l'offerta del Comune.

In ogni caso, ritengo che soprattutto quando siano coinvolti dei minori, sia dovere di ciascun cittadino denunciare queste situazioni.

Ecco il numero che si può contattare: 800 440022

giovedì 22 aprile 2010

Domenica 25 Aprile pedalata della Liberazione

Domenica 25 aprile, nell'ambito della manifestazione internazionale gran premio della liberazione, promosso dalla primavera ciclistica è prevista una pedalata ecologica aperta a tutti nell’area centrale della città. Numerose le adesioni da parte di diverse associazioni e gruppi, tra cui Sherwood, gruppo sport natura, saliscendi, biciebike, carro dei comici, coop articolo uno e il coordinamento roma ciclabile.
Per chi vuole partecipare l'appuntamento è alle 9.30 alla stazione della Metropolitana Circo Massimo.

info 333 9091238/338 7778868 -
biciebike@alice.it
www.biciebike.splinder.com

Buchi, pozzi e poca sicurezza a Villa Borghese



Non so perchè i nostri Amministratori considerino le transenne un modo di isolare i pericoli così sicuro. Sono facili da buttare giù anche per sbaglio ed infatti spesso le si trovano per terra. Inoltre dovrebbero essere usate, a mio parere, solo per brevi (brevissimi) periodi, invece vengono lasciate attorno a buche o crateri o pozzi aperti magari per mesi..ecco una segnalazione inviata stamattina al Secondo Municipio - video incluso.
--

A:
Daniela Chiappetti -Presidente del Consiglio del 2° Municipio
Fabrizio Santori - Presidente della Commissione Sicurezza del Comune di Roma
Maurizio Viola - Manutenzione Strade
Dipartimento Ambiente


Gentili Signori,

Vi scrivo - in rappresentanza di varie mamme che con i loro figli frequentano Villa Borghese- per segnalarvi due buchi aperti che possono rappresentare un pericolo per i numerosi bambini che frequentano quotidianamente il parco.

Il primo si trova nella zona soleggiata accanto a Viale dell'Aranciera, lo abbiamo scoperto circa una settimana fa e segnalato alla Polizia che entro poche ore lo ha fatto transennare. Le transenne però sono rimaste da allora e dal momento che l'area
in questione è frequentata anche da bambini grandi e ragazzi (che giocando potrebbero farle cadere o spostarle) queste secondo noi non rappresentano una protezione sufficiente per i bambini piu' piccoli che sono numerosi in questa parte del parco (vedi foto e video allegati). Vorremmo chiedervi di coprire il buco/pozzo al piu' presto eliminando le transenne.

Il secondo si trova davanti alla ludoteca Casina di Raffaello, è recintato da parecchi mesi ma la recinzione non copre la parte bassa ed è piena di spunzoni pericolosi (vedi ultima foto allegata). Se non si puo' ricoprire questo buco (mi sembra ci sia una perdita nell'acquedotto ancora non ben individuata), perchè non si copre con una pedana di legno e si recinta in maniera meno pericolosa? Un bambino piccolo correndo dietro ad una palla puo' facilmente finirci dentro o comunque ferirsi.

In attesa di un cortese cenno di riscontro Vi ringrazio e vi porgo

Cordiali saluti.

AGGIORNAMENTO DEL 17 MAGGIO 2010: il pozzetto vicino al Viale dell'aranciera è stato finalmente chiuso. Rimane invece il cratere su Viale della casina di Raffaello.

AGGOORNAMENTO DEL 9 GIUGNO 2010: Il Servizio Giardini mi ha informato che la competenza della buca di fronte alla Casina di Raffaello, presente e recintata da un anno, è dell'Acea, la quale finora non è riuscita a capire dove è situata una perdita d'acqua dell'acquedotto che passa di lì.


martedì 20 aprile 2010

Porta Pinciana e la mancanza di strisce pedonali






In Via di Porta Pinciana, dalla parte di Corso d'Italia, ad un certo punto il marciapiede finisce e i pedoni si vedono necessariamente costretti ad attraversare la strada (in curva) con le macchine che provengono da sotto gli archi ad una certa velocità e quindi con il rischio di venire investiti. Ci vorrebbero come minimo delle strisce pedonali e magari prima di queste una segnalazione sonora. Comunque almeno le strisce pedonali. Ho segnalato varie volte alla Polizia Municipale questa mancanza, senza ottenere purtroppo alcun riscontro. Guardate questo video che ho girato stamattina dopo aver parlato con degli agenti della Municipale che stavano (stranamente per questo punto di strada!) elevando delle contravvenzioni...




domenica 11 aprile 2010

Lettera aperta a Enrico Folgori, imbrattatore di Via Tuscolana

Ricevo e pubblico:

Al Sindaco di Roma
Al Presidente del X Municipio
Al Comandante dei Vigili
E, p.c. Al sig. Enrico Folgori, ex candidato che ci ha lasciato il segno

Oggetto: Il candidato che ci ha lasciato la sua foto sui pali della luce

E’ mai possibile, direte voi, che un candidato alle cose pubbliche spenda tanti soldi suoi e devasti l’ambiente, lo stesso per cui chiede voti promettendo di amministrare nel migliore del bene?

Un consigliere provinciale, qualche giorno prima dell’inizio della campagna elettorale fu vittima, almeno come riporta la cronaca, di un vile gesto di intimidazione. Alemanno intervenne sull'episodio confermando la sua personale stima e solidarietà.

Ora noi vorremmo che lo stesso sindaco intervenga per far rimuovere le migliaia di cartelloni abusivi fatti issare sui pali della luce dallo stesso consigliere che si candidava alla regione Lazio, per lo stesso partito del sindaco. Tutta la via Tuscolana e strade limitrofe in particolare al Quadraro, dove abita, un palo si e un palo no. Qualche poveraccio, aprendo la finestra del suo primo piano riceve l’attenzione dello sguardo indiscreto di questo bell’imbusto che dalla sua foto ride.

Vorremmo conoscere se può, un politico che dovrebbe collaborare ad amministrare la cosa pubblica, sporcare la nostra città e abusare delle lacune della vigilanza, facendo affiggere, avanti/dietro sui pali della luce, la sua foto sorridente e coatta rischiando che questi cartelli grandi un metro per uno e mezzo, fissati all’altezza di più di tre/quattro metri possano cadere in testa a qualcuno.

Vorremmo sapere se i vigili municipali hanno fatto contravvenzione al sig. Enrico Folgori e indotto lo stesso a rimuoverli. Sembrerebbe di no. Sono tutti ancora attaccati ai pali. e chissà per quanto. Solo qualche cartello non c’è più, è caduto. Ora su qualche macchina parcheggiata e ora su qualche povero cristo sfigato. Questi poveracci, conoscendo come vanno certe cose in questa società, per evitare altri guai hanno fatto finta di nulla. Presidente Medici del X Municipio, Presidente dei pali della luce, Comandante dei Vigili, Sindaco di Roma, noi non sappiamo a chi tocca, mettetevi d’accordo ma fate togliere questa afflizione, sopra le nostre teste e davanti alle nostre finestre.

Lilli B.
--

Beh, almeno a Folgori gliela mandiamo questa lettera..


mercoledì 7 aprile 2010

Villa Borghese: chiediamo una recinzione per l'area gioco



sopra: l'area gioco della Casina di Raffaello a Villa Borghese

A Villa Borghese esiste un'unica area gioco, è quella situata davanti alla Casina di Raffaello, molto carina, di legno, anche se manca qualche attrezzo, dedicata ai bimbi più piccoli. L'unico neo è che nonostante si trovi accanto ad una strada su cui transitano (poche per fortuna) automobili, trenini, risciò, cavalli ed occasionalmente anche escavatori, non è recintata! In questo modo i piccoli utenti dei giochi in legno rischiano di finire travolti da qualcuno dei mezzi sopramenzionati (perchè non è sempre facile per un genitore, nonno o babysitter correre dietro ad un bambino scatenato, o più di uno). E' per questo che in genere le aree gioco sono recintate, per permettere ai bambini di giocare in libertà ed ai loro genitori di rilassarsi senza pensare che possano andare sotto una macchina a pochi metri dai giochi.
Per questo vorrei chiedere al Comune e al secondo Municipio (in cui rientra questo parco) di installare una recinzione o uno steccato protettivo attorno a quest'area. Se condividete questa richiesta potete copiare il testo della mia email e inviarla agli indirizzi che riporto di seguito. Alla fine scrivete il vostro nome, cognome ed indirizzo. Grazie.

A: municipio.2@comune.roma.it, sara.deangelis@comune.roma.it,m.massimi@comune.roma.it, infochiappetti@yahoo.it, f.santori@libero.it, mario.vallorosi@comune.roma.it, municipio.1@comune.roma.it,
ld.gabinetto@comune.roma.it, ld.ambiente@comune.roma.it, sindaco@comune.roma.it, ld.llpp@comune.roma.it,
direttore.dipartimento12@comune.roma.it, maurizio.viola@comune.roma.it , armando.balducci@comune.roma.it, miglioraroma@gmail.com

Testo:
Gentili Signori,

Vi scrivo per segnalarvi che l'area gioco posizionata tra via della casina di Raffaello e la ludoteca "Casina di Raffaello" è priva di qualunque recinzione che impedisca ai bambini che la frequentano di finire, correndo, nella strada adiacente, in cui circolano macchine, trenini e spesso anche escavatori.
Le aree gioco in genere sono recintate proprio per permettere ai bambini di giocare in liberta' all'interno di uno spazio protetto dai pericoli esterni, quali, appunto, il traffico. Sarebbe possibile delimitare quest'area con una recinzione o almeno installare uno steccato che separi la parte di strada adiacente ai giochi dall'area gioco stessa, prima che qualche bambino finisca in pericolo?
Vi ringrazio per l'attenzione ed in attesa di una Vostra pronta risposta Vi porgo
Cordiali saluti, (nome, cognome) (indirizzo)

-----
AGGIORNAMENTO: nei commenti trovate la cronologia delle azioni interne al Municipio e al Comune.



AGGIORNAMENTO DEL 29/10/2010: è stata realizzata una "staccionata romana" come da noi richiesto (vedi qui)!